Una ristrutturazione ad Haarlem come dare nuova vita a una vecchia casa rendendola speciale

In un mondo divorato dalla nuova edilizia, spesso mal progettata, è bello concentrarsi sui concetti del riuso e della ristrutturazione. Dare nuova vita agli oggetti non è solo un trend del nuovo millennio ma anche un’idea profondamente illuminata che tutto il team di In the mood for design sposa in ogni sua forma (basta leggere qualcosa sulla nostra Karin qui).  La stessa intenzione è sempre più spesso applicata anche agli edifici, come nell’esempio di oggi: un’affascinante casa di ringhiera in una piccola via del paese di Haarlem, a una manciata di chilometri da Amsterdam.

Qui Marina e il compagno Jochem hanno acquistato la proprietà e cominciato i lavori di ristrutturazione partecipando attivamente a tutte le fasi di modifica dell’edificio, che sono durate per tre mesi. L’obbiettivo era quello di ottenere un ambiente informale e accogliente, dove respirare aria di campagna e trovare calma e distacco dalla vitalità cittadina. I vecchi muri sono stati abbattuti e gli spazi ripensati, ma poco è andato sprecato. Le porte e le finestre sono state infatti riutilizzate come elementi di arredo (come in camera la testata del letto o la decorazione dietro al divano della zona living), mentre le meravigliose travi del soffitto sono state liberate dai controsoffitti e riportate a nuova vita con una vernice bianca candida.

Il tocco industriale alleggerisce il tutto e il verde completa l’opera…insomma gente, ricicliamo di più e prendiamo spunto per rinnovare il nostro luogo dell’animo, che sia Haarlem, Milano o la casa dei nonni avvolta nel verde!

Le foto meravigliose sono di Peggy Janssen

In a world devoured by new buildings, often poorly planned, it’s nice to concentrate on the concepts of reuse and restoration. Giving a new life to objects that are not only a trend of the new millennium but also a profoundly knowledgeable idea that the whole team of In the mood for design commits to in every way possible (just read something about our Karin here). This same idea becomes applied ever more often to buildings, as in today’s example:  a charming, fenced-off home on a small street in the town of Haarlem, a handful of kilometers away from Amsterdam.

You may also want to read this post:  Una passione per il grigio

Here Marina and her companion Jochem bought the property and began restoration work, actively participating throughout all the alteration stages of the building which lasted for three months. The goal was to create an informal and welcoming environment, where you could breathe in the air of the countryside and find tranquility and detachment from city life. The old walls were torn down and the spaces rethought, but little was wasted. The doors and windows were actually reused, as were the furniture pieces (like the headboard in the bedroom or the decorations behind the couch in the living area), while the amazing ceiling beams were freed from the false ceilings and were brought back to life with pure white paint.

The industrial touch lightens up everything  and the greenery completes the whole masterpiece… basically guys, we recycle more and are inspired to restore the places of our soul, whether its Haarlem, Milan or our grandparents’ home surrounded by greenery!

The marvelous photographs were taken by Peggy Janssen.

Credits: vtdeco.be

Photo credits: Peggy Janssen

(Visited 186 times, 1 visits today)









Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi