Sneak Peek Collection #2: Jimi Lee Uno splendido paradiso contemporaneo per la gallerista Jimi Lee e il marito Giovanni Brighi

L’obiettivo di Jimi Lee, gallerista inglese di origini orientali, e di suo marito, il manager italiano Giovanni Brighi era quello di creare un paradiso contemporaneo dove l’arte del XX secolo poteva trovare il giusto spazio.

Ecco quindi la decisione di rivoluzionare una splendida casa vittoriana affacciata su Victoria Park, ampliandola con l’aiuto dell’architetto Paul Archer creando nuovi spazi per accogliere tutta la famiglia (la coppia ha due figli, Hanna di nove anni e Miki di quattro). Il giardino d’inverno si trasforma cosi nel proseguimento della cucina e tutto viene unito dal pavimento in resina.

I pezzi di design si fondono con le opere d’arte care a Jimi e il risultato pulito, luminoso e arioso viene valorizzato attraverso le meravigliose foto di Bénédicte Ausset-Drummond

Il giardino vive di un’identità propria, dallo stile volutamente libero e apparentemente incolto e massimalista, equilibrandosi perfettamente con una casa minimale..con un oblò sotto la vasca, per sbirciare le piante mentre si fa un bagno rilassante.

Jimi Lee, an English art dealer of Asian descent, and his husband, Italian manager Giovanni Brighi, aimed to create a contemporary paradise where art from the 20th century would be best accommodated.

You may also want to read this post:  Tiny and cozy: un monolocale con vetrata

So here’s the decision that revolutionized a splendid Victorian home overlooking Victoria Park, amplifying it with the help of architect Paul Archer, who created new spaces to house the whole family (the couple has two daughters, 9-year-old Hanna and 4-year-old Miki). The conservatory transforms into a continuation of the kitchen and everything is brought together by the resin floors.

The design pieces fuse together with the art pieces beloved by Jimi. And the tidy, bright and airy outcome is enhanced by Benedicte Ausset-Drummond’s amazing photographs.

The garden takes on a life of its own through its deliberately free and apparently untamed and radical style, balancing perfectly with the minimalist house… with a porthole underneath the bathtub so that you can peek out at the plants while taking a relaxing bath.  

Jimi Lee on the sofa, above her an art work by  Richard Turtle. The ceiling lamp is “Artichoke” by Louis Poulsen, for the 60s lovers.

 

Fonte: cotemaison.com Foto:Bénédicte Ausset-Drummond

(Visited 158 times, 1 visits today)









Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi