Tips and Tricks: nuova vita alle pareti del bagno Una serie di consigli e trucchi per rinnovare i locali della propria abitazione.

E’ ora di rinnovare il bagno. Può sembrare un’impresa facile e veloce, alla fine è solo il bagno, non ci passiamo dentro tutto il giorno. Ma appunto perché passiamo poco tempo in bagno, rispetto a tutta la giornata, abbiamo bisogno che il nostro piccolo angolo dove prenderci cura di noi stessi sia un piccolo paradiso, arredato bene, con i giusti colori e la giusta illuminazione. Oggi elencheremo qualche dritta per avere un bagno con i fiocchi!

Di media il bagno è una stanza di dimensioni ridotte in cui troviamo un lavandino, un bidet, un gabinetto e una doccia o vasca, o entrambe. Ma cosa ci aiuta ad avere un bagno bellissimo? Sicuramente possiamo cominciare con le pareti. Assolutamente non vogliamo le solite piccole piastrelle in ceramica che tanto ci aiutano ad avere una superficie facile da pulire. Le piastrelle, un tempo, simboleggiavano il prestigio di una famiglia che poteva permettersi un rivestimento a parete diverso, lucido e che durasse nel tempo. Ormai, nel 2019, possiamo trovare modi per ovviare a questa imposizione. Ecco alcuni esempi:

Possiamo scegliere semplicemente di accantonare la piastrella e mantenere una parete senza finitura dando una mano di vernice idrorepellente del colore che preferiamo come in questo caso.

It’s time to renovate the bathroom. It may seem like a quick and easy task, in the end it’s just the bathroom, we don’t spend all day in it. But, precisely because we spend little time in the bathroom, we need a space where we can take care of ourselves in a small paradise that is well-furnished, with the right colors and the right lighting. Today we will list some tips for having a bath with all the trimmings!

On average, the bathroom is a small room in which we find a sink, a bidet, a toilet and a shower, bath, or both. But what helps us have a beautiful bathroom? Surely we can start with the walls. We absolutely don’t want the usual small ceramic tiles that are easy to clean. The tiles, once upon a time, symbolized the prestige of a family that could afford a different, glossy wall covering that would last over time. Now, in 2019, we can find ways to remedy this imposition. Here are some examples:

We can simply choose to set aside the tile and keep the wall without a finish, simply giving it a coat of water-repellent paint of the color we prefer, as in this case.

Or, if we can’t just give up the tiles, we can opt for a more creative design, with particular shapes and unusual layouts, different colors and different materials.

We can be inspired by an underground look and treat our walls with brushed or smooth gray concrete without finishes.

Or, we can take into account the distant cousins ​​of the tiles, the stone slabs. We can choose the stone we prefer from the color we want and completely or partially cover a wall, or the entire bathroom, as if it were a single continuous slab of stone such as marble, beautiful dark volcanic stone, marble of carrara, pietra serena, or whichever one we like most.

If we are a bit classic and traditional we can take inspiration from the Wall & Deco experience, with their customizable and water-resistant wallpapers. We can have a solid color, a mix of colors, a photo of our favorite forest, or a glimpse of a city. Just decide how to customize your bathroom.

Another interesting idea comes from Morocco, where bathrooms, saunas, and showers are covered in a conglomerate that is based on lime mortar and treated with soap to make it water repellent. It’s called Tadelakt and you can have it in any shade of color.

Still, we can explore the world of wood. Starting from the parquet, or even an imitation of a sauna room; those beautiful walls made of treated lamella wood transmit warmth and harmony. Who says we can’t put them in our bathroom, even if we don’t have a sauna? Just a very hot shower.

Or, if we want to be extravagant, we can build a wall or a vertical garden. We can create a wall of live plants or stabilized moss to add just a touch of nature, as was done for this shower enclosure. This installation is easy to maintain, given the humidity that is often created in the bathroom.

The last proposal, but definitely not the least, is that of resin slabs or resin coatings. You can choose the size, the color or a mix of colors, or even with inserts of other materials or rhinestones! Mainly designed for floors, the slabs are prepared first and then raised to the wall with very resistant dowel systems. The thickness varies depending on the size and choice of materials used, so you can also play with a backlight, and the effect will surely leave anyone speechless.

Oppure se alle piastrelle non possiamo proprio rinunciare, optiamo per una selezione e progettazione creativa, con forme particolari e disposizioni insolite, colori diversi e materiali diversi.

You may also want to read this post:  Decor Tips: i cuscini che danno un twist alla casa

Possiamo farci ispirare da un look underground e trattare le nostre pareti con un cemento grigio spazzolato o liscio senza finiture.

Oppure possiamo tenere in conto le cugine lontane delle piastrelle, le lastre di pietra. Possiamo scegliere la pietra che preferiamo del colore che vogliamo e rivestire completamente o solo in parte una parete, o l’intero bagno, come se fosse una lastra unica e continua di pietra come ad esempio il marmo, o una bella pietra vulcanica scura, marmo di carrara o pietra serena o quella che più ci piace.

 

Se siamo un po classici e tradizionali possiamo farci guidare dall’esperienza di Wall&Deco, con le loro carte da parati personalizzabili e resistenti all’acqua. Possiamo avere una tinta unita, un mix di colori, la foto del nostro bosco preferito o uno scorcio su una città. Basta decidere come personalizzare il proprio bagno.

Un’altra idea interessante arriva dal Marocco, dove per rivestire bagni, saune e docce, usano un conglomerato a base di malta di calce trattata col sapone per renderla idrorepellente. Si chiama Tadelakt e si può avere in qualsiasi sfumatura di colore, per rivestire il bagno senza sbavi.

Ancora, possiamo esplorare il mondo del legno. Partendo dal parquet,o anche ad imitazione di una stanza di una sauna, con quelle bellissime pareti in lamella di legno trattato che trasmettono calore e armonia, chi lo dice che non le possiamo mettere nel nostro bagno, anche se non abbiamo la sauna? Basta una doccia molto calda.

O se vogliamo essere stravaganti possiamo rendere una parete, o tutte, un giardino verticale, possiamo mettere una parete di piante vive oppure di muschio stabilizzato per dare un tocco di natura, una installazione facile da mantenere data l’umidità che spesso si crea in bagno, come è stato fatto per questo box doccia.

Ultima proposta, ma non per importanza, è quella di lastre in resina o rivestimenti in resina. Si possono commissionare della dimensione scelta, del colore che si preferisce, o di un mix di colori, o addirittura con inserti di altri materiali o strass! Principalmente studiati per pavimenti, le lastre preparate prima e poi sollevate, vengono affrancate al muro con dei sistemi di tasselli molto resistenti. Lo spessore varia a seconda della dimensione e della scelta di materiali utilizzati, quindi si può giocare anche con una retroilluminazione, e l’effetto sicuramente lascerà a a bocca aperta chiunque abbia bisogno di quei 10 minuti di spazio personale.

All pics: Pinterest

(Visited 104 times, 1 visits today)









Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi