Special Products: Carl Hansen & Son, Coupé Sofa un divano tutto speciale

Ecco una novità, che in realtà nuova non è. si tratta del magnifico Coupé Sofa del 1936, di Frits Henningsen. Un divano che affonda le sue radici a partire dagli anni trenta, prendendo spunto da sedie di design ormai affermate quali la heritage chair, del 1930, o la signature chair del 1954. Originariamente solo in pelle, ora è disponibile anche con un rivestimento in tessuto, in vari colori. Con una struttura interna in legno di faggio, e imbottito di schiuma, questo divano dai materiali di qualità e dall’estetica personalizzabile, donerà sicuramente un po’ di aria di curiosità al nostro salotto. Non lo si può definire moderno, ma neanche vintage a tutti gli effetti, lo possiamo definire come un ottima mescolanza di stile, qualità, esperienza e design. Uno schienale alto, che abbraccia i tre lati del divano a due posti, abbraccia anche noi nel momento in cui ci sediamo. Un posticino per sentirsi coccolati, ma con stile. Sui due lati corti, un piccolo inserto a mensola ovvia alla mancanza di braccioli, o meglio ala presenza di braccioli  ma molto alti, e quindi non utilizzabili, che possiamo comunque sfruttare per appoggiarci a spiare quale libro sta leggendo la nostra amica. Quattro solide gambe in legno sorreggono la seduta, resa ancora più comoda dalle piccole molle impacchettate singolarmente che permettono al divano di adattarsi a qualsiasi persona e peso. Un ottimo complemento d’arredo che non ha bisogno di fronzoli per farsi notare, potremmo metterlo al centro di una stanza immacolata e ci lascerebbe comunque affascinati. Essendo di un design estremamente semplice e lineare possiamo anche pensare di metterlo in una stanza molto decorata, magari con una carta da parati fitta di disegni, cosi da creare un “buco” nel mix di textures e portare l’attenzione sul nostro divano da primo premio.

You may also want to read this post:  Salone 2017: Qui Quo Qua, la lampada senza il cavo elettrico

Presentato per la prima volta alla Copenhagen Cabinetmakers’ Guild Furniture Exhibition nel 1936, entrerà ora a far parte della collezione di classici dell’arredo di Carl Hansen & Son, e, chi lo sa, magari entrerà anche a far parte di qualche nostro salotto.

 

 

 

Source: ghenos communications

(Visited 53 times, 1 visits today)










Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi