Decor tips: come scegliere la tappezzeria per il bagno

I tempi corrono, e cambiano, e anche in fretta! E oggi parliamo di carta da parati… in bagno. Solo 10 anni fa sembrava impossibile pensare di poter mettere della carta da parati in un ambiente umido e tanto sfruttato come il bagno, perché appunto, era carta. Quindi un materiale naturale, dalle fibre delicate e poco propenso a lasciarsi pulire da macchie di vario genere. Si certo, potevamo rifinirlo con una lacca, ma anche quella da li a poco avrebbe iniziato a dare problemi. Avremmo potuto pensare a della tappezzeria, quindi in tessuti più resistenti ma allo stesso tempo assorbenti e non lavabili. Ma vi diamo il benvenuto nel nuovo mondo della carta da parati. Qua sotto vi diamo l’esempio di tre siti da cui andare a pescare la nostra carta preferita, e state tranquilli, sono fatte apposta per essere trattate con l’acqua. Che le vogliamo dietro al lavandino, come sfondo per il gabinetto, o direttamente dentro la doccia, possiamo! Possiamo grazie alle nuove tecnologie e le scoperte di materiali nuovi e nuovi utilizzi. Come ad esempio un tessuto da parete filato in fibra di vetro. La conosciamo tutti, è un materiale estremamente resistente e duraturo, e l’acqua non la disturba minimamente, potendo riportare stampe dai colori vivaci che non perderanno la loro bellezza. O ancora abbiamo il tessuto non tessuto. Un materiale tessile che può sembrare un leggerissimo fazzoletto di cotone ma si tratta in realtà di materiali plastici, quindi anche qui, non troviamo nessun problema con l’umidità. Le stampe che possiamo scegliere variano dalle più semplici alle più complesse, dalle foglie e i fiori ingigantiti, ai disegni a matita dalle forme sinuose, o ancora immagini fotografiche dall’aspetto iperrealistico! Chi più ne ha più ne metta. Se abbiamo un bagno un po’ triste, possiamo scegliere di ravvivare una sola parete con la carta da parati, trasformando cosi il nostro bagnetto in un punto d’interesse. O magari abbiamo un bagno spazioso a cui manca qualcosa, e allora perché non mettere una rappresentazione iperrealistica di una foresta pluviale, per sentirmi completamente immersi tra le gocce d’acqua e i suoni della natura. O ancora, se abbiamo un bagno piccolino, e vogliamo farlo sembrare più spazioso, possiamo scegliere una rappresentazione di un bel panorama o una vista su un bosco aperto, in quel modo potremmo ingannare la vista del visitatore e ampliare il bagno senza sforzo. Le idee sono tante, le possibilità pressoché infinite. Sfogliamo un catalogo e scegliamo la stampa giusta per noi. Pronti a un risveglio con un twist!

Time runs, and changes, and quickly! And today we’ll talk about wallpaper… in the bathroom. Only 10 years ago it seemed impossible to think of being able to put wallpaper in a humid environment and as used as the bathroom, because as noted, it was paper. So a natural material, of delicate fibers and little inclined to be cleaned of various types of stains. Yes of course, we could have finished it with a lacquer, but also that the in little time would have started having problems. We could have thought of the upholstery, so in more resistant fabrics but at the same time absorbent and non-washable. But we welcome you to the new world of wallpaper. Here below we give you the example of three sites where to draw our favorite card, and rest assured, they are specially made to be treated with water. We want them behind the sink, as a background for the toilet, or directly inside the shower, we can! We can thanks to the new technology and the discovery of new materials and new uses. For example, a spun glass fiber wall fabric. We all know it, is an extremely resistant and durable material, and the water disturbs it the least, being able to have prints of bright colors that will not lose their beauty. Or more, we have the non-fabric fabric. A textile material that can seem a very light cotton handkerchief but in reality it’s made of plastic material, so also here, we don’t have any problems with the humidity. The prints that we can choose vary from the most simple to the most complex, from leaves and giant flowers, to sinuous pencil drawings, or hyper-realistic photographed images! Whoever has more, has more. If we have a bathroom that is a little bit sad, we can choose to brighten only one wall with the wallpaper, this way transforming our small little bathroom into a point of interest. Or maybe we have a spacious bathroom where something is missing, and so why not put a hyper-realistic representation of a pluvial forest, to feel completely immersed between the drops of water and games of nature. Or, if we have a small bathroom, and want to make it seem bigger, we can choose a representation of a beautiful panorama or a view on an open wood, in that way we can trick the view of the visitor and amplify the bathroom without effort. There are many ideas, the possibilities are almost infinite. Let’s browse a catalog and choose the right print for us. Ready for an awakening with a twist!

You may also want to read this post:  Decor tips: 6 cose da fare subito per dare una marcia in più alla vostra casa

Source: Inkiostro bianco

Source: Wet System by wallanddeco.com

Source: creativespace.it

 

(Visited 71 times, 1 visits today)










Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi