Interior Inspiration: la conversione di una latteria olandese

Una casa dallo stile quasi indefinibile. Ci troviamo nell’entroterra Olandese, dove Marieke Rusticus è riuscita a trasformare questo grande open space in un loft vivibile, caldo e accogliente. Diciamo stile indefinibile perché in questa abitazione si “scontrano” diversi stili tra cui possiamo riconoscere uno stile country, uno rustico,e sicuramente uno industriale. Ma le mani sapienti e la mente esperta di Marieke è riuscita a bilanciare tutto: spazio, altezze colori e arredamento, per creare un variegato di stili che si parlano tra loro e creano un luogo armonioso. La mancanza di muri o setti murari ha spinto la designer a sforzarsi per creare delle divisioni senza andare a rovinare la struttura inserendo murature non necessarie. Prendiamo per esempio la cucina: una fila contro il muro di semplicissimi mobili a giorno su cui appoggiare, incastrare e sistemare tutto ciò di cui una cucina ha bisogno; ma questi mobili da soli non creerebbero un luogo ben definito, entra in gioco quindi l’isola della cucina, un mobile a se, chiuso sui quattro lati, che con il suo contrasto con il resto aperto\chiuso, crea un limite che definisce lo spazio della cucina. Accanto alla cucina troviamo l’area da pranzo, dove una serie di particolari mobili, le cui ante sono effettivamente porte vecchie ridipinte ognuna in una sfumatura pastello diversa, crea lo sfondo di questa zona. Poi abbiamo i divani, che da soli, con la loro linearità, ritagliano un’altra zona in questo open space. Spostandoci al piano di sopra, invece, il ruolo di divisori passa alle travi in acciaio, che incorniciano il pianerottolo d’arrivo, e creano gli ingressi per la camera da letto e l’area per l’armadio., dove un gioco di legno vivo e tessuti dalle fibre naturali creano un contrasto tra acciaio e natura, portando un equilibrio tra l’esistente e l’arredamento. Anche il bagno, di base in cemento molto freddo, si arreda con un mobile come in cucina, in ferro, e decorato con qualche dettaglio in legno,rattan e tessuto per smorzare la vena industriale. Ovviamente non dimentichiamoci della sfumatura di verde naturale, perché qualche vasetto con delle piante ornamentali portano sempre un po’ di vita in qualsiasi ambiente. Acciaio, cemento, legno, rattan, tessuto e piante, un mix di colori azzeccato, un melange di stili particolare per una casa dai mille volti con uno spazio per ogni evenienza. A voi la ex latteria di Marieke Rusticus.

A home with an almost indefinable style. We are in the Dutch countryside, where Marieke Rusticus succeeded in transforming this large open space into a livable loft, warm and welcoming. We say indefinable style because in this home different styles collide, among which we can recognize a country style, a rustic style, and certainly an industrial style. But wise hands and the expert mind of Marieke succeeded in balancing everything: space, heights, color, and furniture, to create variegated styles that speak to each other and create a harmonious place. The lack of walls or partition walls pushed the designer to strive to create the divisions without ruining the structure by inserting unnecessary walls. Take for example, the kitchen: a row along the wall of simple furniture to lean on, fits and fixes everything that a kitchen needs; but this furniture by itself does not create a well-defined place, then the kitchen island comes into play, a piece of furniture, closed on all four sides, contrasts with the rest that is open, creates a limit that defines the space as the kitchen. Next to the kitchen is the dining area, where a series of particular furniture, whose doors are actually old doors each repainted in a different pastel shade, creates the background of this zone. Then we have the sofas, that by themselves, with their linearity, recut another zone in this open space. Moving upstairs, the he role of divider is instead passed to the steel beams, that frame the landing and create an entrance for the bedroom and the area for the closet, where the play between the live wood and fabrics with natural fibers create a contrast between steel and nature, bringing a balance between the living and the furniture. Also the bathroom, with a very cold cement base, furnishes itself with a piece of furniture like in the kitchen, in iron, and decorated with some wooden details, rattan and fabric to dampen the industrial vein. Obviously let’s not forget the nuance of natural green, because some pots with ornamental plants always bring a little bit of life to any environment. Steel, cement, wood, rattan, fabrics and plants, a mix of apt colors, a mix of particular styles for a house with a thousand faces with a space for every event. That’s the former creamery by Marieke Rusticus for you.

You may also want to read this post:  The Loft: IV edizione ad Amsterdam

Source: vtdeco.be

Foto: Hansel Mossel, Styling: Sabine Burkunk, Buro Binnenhuis

(Visited 97 times, 1 visits today)










Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi