Go green: una casa brutalista su un’isola tropicale Go green: a brutalist house on a tropical island

Costruita sulla costa di Canggu per Dan Mitchel, direttore creativo del marchio indonesiano Potato Head Family, questa casa di chiara ispirazione brutalista si erge in contrasto con l’ambiente circostante, caratterizzato da risaie e orti. La struttura è totalmente in cemento armato e all’esterno presenta degli sbalzi che, oltre a costituire un elemento di design, permettono di bloccare i raggi solari estivi e quindi di mantenere una temperatura gradevole in casa senza utilizzare l’aria condizionata. Gli interni, sempre in cemento a vista, sono arredati con mobili in legno e tessuti locali, accostati a pezzi d’arte grafica e porte balinesi intagliate. I colori sono un mix che alterna tonalità pure e vivaci a cromatismi più tenui e perlati. Gli spazi sono organizzati su più piani, comunicanti tra di loro grazie a piccoli accorgimenti progettuali. Al piano più basso si trova la zona cucina e sala da pranzo all’aperto comunicanti con il salotto a doppia altezza, a sua volta aperto sulla biblioteca musicale del cliente disposta su un soppalco al primo piano; in quest’ultimo vengono organizzate tre camere da letto, collegate tra di loro tramite passerelle. Pur essendo costruita con materiali estranei all’ambiente che la circonda questa casa, che porta la firma di Patisandhika Sidarta, trova il modo di integrarsi grazie alla vegetazione, sia con stampe, sia con piante d’appartamento e non, come l’albero nativo del pandano all’interno o la lussureggiante flora tropicale del giardino.

Built on the Canggu coast for Dan Mitchel, creative director of the Indonesian brand Potato Head Family, this house with clear brutalist inspiration stands in contrast with the surrounding environment, characterized by rice fields and vegetable gardens. The structure is totally in reinforced concrete and has overhangs on the outside that, in addition to being a design element, allow you to block the rays of the summer sun and maintain a pleasant temperature in the house without using the air conditioning. The interior, always in exposed concrete, is furnished with wooden furniture and local fabrics, combined with pieces of graphic art and carved Balinese doors. The colors are a mix that alternates pure and lively shades with softer and pearly colors. The spaces are organized on several floors, communicating with each other thanks to some design measures. On the lowest floor is the kitchen and outdoor dining area communicating with the double-height living room, which in turn opens onto the owner’s music library arranged on a mezzanine on the first floor; in this last one, three bedrooms are organized, connected to each other by walkways. Although this house is built with materials unrelated to the environment that surrounds it, which bears the signature of Patisandhika Sidarta, finds a way to integrate thanks to the vegetation, both with prints and with houseplants and other plants, like the native pandanus tree inside or the lush tropical flora of the garden.

You may also want to read this post:  Go Green: un'oasi urbana

 

source: sas architecture , design anthology

(Visited 91 times, 1 visits today)










Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi