Interior inspiration: una casa nata dalla passione per la musica Interior inspiration: a house created from the passion for music

La progettista Beatriz Rose, che ha aperto Byrdesign nel 2017 dopo un decennio di progettazione e collaborazione con diversi studi di architettura e interior design di Los Angeles, ha la passione di rivedere gli spazi storici in chiave moderna e giocosa, ma sempre preservando l’integrità architettonica. In questa casa, nata per ospitare un medico in prima linea e il cofondatore e direttore artistico della Salastina music society, gran parte dell’ispirazione è arrivata dal loro interesse musicale, dando vita a una casa equilibrata per una coppia dinamica. La casa com’era aveva una “doppia personalità”,  aveva bisogno di un linguaggio architettonico elegante e classico, ma non troppo ornato, così Beatriz ha cercato ispirazione dall’arte italiana neoclassica e surrealista per unire il moderno al classico. In particolare le opere di Giorgio de Chirico prese come concept , si sono tradotte nell’idea di incorporare archi romani, arcate e soffitti a botte per modellare e incorniciare le viste interne, creando momenti di sorpresa e stupore. Soffitti più alti sono stati creati con nuove forme, e cinque nuovi lucernari posizionati strategicamente nell’atrio e nei corridoi centrali della casa, forniscono un fascio di luce uniforme e ripetitivo attraverso i bui, lunghi corridoi e il vano scale.  In cucina, i mobili scuri, dipinti in Midnight di Benjamin Moore,  si abbinano a un tavolo da lavoro robusto e prominente mentre il raggruppamento del tavolo da pranzo e delle sedie è un cenno alla lavorazione del legno e alla falegnameria d’ispirazione giapponese e mette in scena la collezione di vari articoli da tè giapponesi fatti a mano del proprietario. La tana della musica è nata come stanza versatile, uno spazio creativo tranquillo per sperimentare idee musicali, provare, registrare e ospitare eventi virtuali. Il muro è stato riconfigurato per creare una libreria avvolgente uniforme come sfondo al pianoforte e il resto della stanza è stata volutamente lasciata aperta in modo da poter configurare una miriade di disposizioni per le prove musicali.

The designer Beatriz Rose, who opened Byrdesign in 2017 after a decade of design and collaboration with different architecture and interior design studios in Los Angeles, has a passion for viewing historic spaces in a modern and playful way, but always preserving the architectural integrity. In this house, created to host a frontline doctor and the co-founder and artistic director of the Salastina music society, a large part of the inspiration came from their interest in music, giving life to a balanced home for a dynamic couple. The house as it was had a “double personality”, it needed an elegant and classic architectural language, but not too ornate, so Beatriz looked for inspiration in Italian neoclassical and surrealist art to combine the modern with the classic. In particular, the works of Giorgio de Chirico taken as a concept, resulted in the idea of incorporating Roman arches, arches and barrel ceilings to model and frame the internal views, creating moments of surprise and amazement. Higher ceilings were created with new shapes, and five new skylights strategically placed in the atrium and central corridors of the house, provide a uniform and repetitive beam of light throughout the dark, long corridors and stairwell. In the kitchen, the dark furniture painted in Midnight by Benjamin Moore, match a sturdy and prominent work table while the grouping of the dining table and chairs is a nod to Japanese-inspired woodwork and joinery, and sets a stage for the owner’s collection of various handmade Japanese tea items. The music den began as a versatile room, a quiet creative space for experimenting with musical ideas, rehearsing, recording and hosting virtual events. The wall was reconfigured to create a uniform wraparound bookcase as a backdrop to the piano, and the rest of the room was purposely left open to be able to configure a myriad of arrangements for musical rehearsals.

You may also want to read this post:  Go green: un rifugio tropicale nello Yucatan

source; byrddesign

(Visited 39 times, 1 visits today)










Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi