Hotel selection: un hotel a Kyoto dove la cultura nipponica incontra quella americana Hotel selection: a hotel in Kyoto where Japanese culture meets American

Nato dalla collaborazione tra Kengo Kuma e lo studio californiano Commune, l’Ace Hotel di Kyoto onora la tradizione artigianale della città fondendo sensibilmente l’estetica orientale e occidentale. La struttura originale, un edificio per uffici di una compagnia telefonica progettato dall’architetto modernista giapponese Tetsuro Yoshida, è stata mantenuta e intrecciata nella nuova costruzione costruita con un sistema a griglia in legno che ricorda la Kyoto tradizionale. Il layout e il design degli interni sono in gran parte ispirati da una vasta storia di collaborazione tra designer occidentali e costruttori, artisti e produttori giapponesi; così il sottile equilibrio tra l’estetica giapponese e quella americana è creato integrando l’artigianato, i materiali naturali e locali e le opere d’arte personalizzate per formare una filosofia east-meets-west. Gli spazi risultanti sono multistrato e parlano dell’unione di idee, storie e tradizioni, pur connettersi con l’area e la comunità circostante per fornire agli ospiti un’autentica esperienza di Kyoto. Gli spazi di incontro dell’hotel, l’arte originale e l’arredamento personalizzato incorporano un’alta concentrazione di artisti di Kyoto, compresa l’enorme opera tessile nella lobby della comunità di artisti Shobu Gakuen di Kagoshima, mentre piastrelle scultoree di Shigaraki rivestono lo spazio della galleria e il bar. Il risultato è un hotel che cattura la creatività e la vivacità di Kyoto, offrendo un luogo di ritrovo centrale per i locali e i viaggiatori.  

Created from the collaboration between Kengo Kuma and the Californian studio Commune, the Ace Hotel in Kyoto honors the artisan tradition of the city by sensitively blending Eastern and Western aesthetics. The original structure, an office building for a telephone company designed by the modernist Japanese architect Tetsuro Yoshida, has been maintained and woven into the new construction built with a wooden grid system reminiscent of traditional Kyoto. The layout and the design of the interiors are in large part inspired by a vast history of collaboration between Western designers and Japanese builders, artists, and producers; so the subtle balance between Japanese and American aesthetics is created by integrating craftsmanship, natural and local materials and custom works of art for an east-meets-west philosophy. The resulting spaces are multi-layered and speak of the union of ideas, stories, and traditions, while connecting with the area and the surrounding community to provide guests with an authentic experience of Kyoto. The hotel’s meeting spaces, original art and custom furnishing incorporate a high concentration of Kyoto artists, including the enormous textile work in the lobby by Kagoshima’s Shobu Gakuen artist community, while sculptural tiles from Shigaraki cover the gallery space and the bar. The result is a hotel that captures the creativity and vibrancy of Kyoto, providing a central gathering place for locals and travelers alike.

You may also want to read this post:  Hotel selection: un hotel 'très chic' per visitare Marbella

source: ace hotel kyoto; commune design

(Visited 41 times, 1 visits today)










Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi